Fanfole - Fanfole

Fanfole di Nicola Villa

RSS Feed

Pomodoro e sangue

Pomodororaccolta Nell’estate del 2005, nel cuore del Tavoliere pugliese, un blitz della polizia ha rinvenuto un vero e proprio campo di lavoro dove erano costretti in schiavitù un centinaio di lavoratori stagionali impegnati nella raccolta del pomodoro. La scoperta che ancora, dopo il 2000, esistono zone di schiavitù e di caporalato è al centro di questa bella inchiesta di Alessandro Leogrande, vicedirettore de "Lo straniero" e già autore di alcuni libri di vario interesse dalla politica allo sport (Nel paese dei vicerè e Il pallone è tondo). Uomini e caporali, sottotitolo "Viaggio tra i nuovi schiavi nelle campagne del sud", (Mondadori, 252 pagine per 16 euro e 50 centesimi) segue la storia dei lavoratori polacchi schiavizzati in Puglia da un caporalato nuovo e spietato che si rivolge sempre più all’est-Europa dopo l’apertura delle frontiere. Leogrande ha strutturato la sua inchiesta seguendo diverse piani narrativi partendo dalle stragi del "biennio rosso".