Fanfole - Fanfole

Fanfole di Nicola Villa

RSS Feed

I libri da leggere a vent’anni su books blog

via www.booksblog.it

Quali sono i libri indispensabili alla formazione letteraria (e non solo) di una persona? Di quali libri, un ragazzo di vent’anni, non può fare a meno? “I libri da leggere a vent’anni” (edizioni dell’asino, 199 pp., 12 euro, a cura di Giulio Vannucci e Nicola Villa) si propone proprio questo scopo: definire, argomento dopo argomento, i testi che bisogna assolutamente leggere.

I libri sono divisi, come si diceva, per argomento. Le sezioni sono numerosissime: si va da “ecologia” a “movimento gay”, a (ovviamente) “letteratura” a “Imkmigrazione”, “musica”, “sport”, e tante altre. La prima tentazione è di guardare sull’indice dei nomi il più citato. E a sorpresa scopro che lo scrittore più raccomandato da questa guida è Ivan Illich, il prete cattolico che più volte, per le sue idee, si scontrò con la Chiesa.

E, forse, non poteva essere altrimenti, dato che i curatori, così come tutte le altre persone che hanno contribuito a realizzare questa guida, sono tutti in qualche modo collaboratori de “Lo straniero”, la rivista diretta da Goffredo Fofi. La seconda tentazione è quella di vedere cosa c’è e cosa non c’è: a una rapida occhiata noto subito che manca Pirandello (e un ventenne dovrebbe aver letto qualcosa di Pirandello!), o Thomas Mann.
http://www.booksblog.it/post/6304/i-libri-da-leggere-a-ventanni?utm_source=feedburner&utm_medium=feed&utm_campaign=Feed:+booksblog/it+(booksblog)&utm_content=Google+Reader

Commenti

La Sindrome di Bob Dylan di Emanuele Podestà Alessandro Baricco viene ritrovato ucciso in un appartamento di via del Campo e qui inizia questo strano romanzo. Cosa sareste disposti a rinunciare per la possibilità di amare ancora una volta, cambiare qualcosa di come sono andate le cose, vivere per la seconda volta lo stesso momento? Questo è davvero uno strano romanzo. Non è un giallo anche se si parla di un assassino;non è fantascienza anche se ci saranno dei viaggi nel tempo; c'è una storia d'amore,di persone che si ingannano e tutto ciò che ne consegue. Un serial killer spietato ed imprendibile che decide di uccidere ogni anno almeno uno degli scrittori italiani alla moda(da Baricco,appunto, ad Ammaniti, da Faletti a Giordano, passando per Camilleri e Tabucchi) finchè di scrittori, in Italia,non ce ne sono più. Una mattanza senza senso? Un uomo con una straordinaria memoria inviato indietro nel tempo,un pellegrino spaziotemporale in missione al fine di impedire che il primo omicidio sia commesso così da sventare la successiva carneficina. Una volta viaggiato nel tempo, il Protagonista deciderà di ritrovare la donna amata all'epoca. Ma ce la farà a sventare l'omicidio di Alessandro Baricco? E poi la domanda su cui tutto il libro si basa: a quanto sareste disposti a rinunciare per provare una seconda volta uno stesso sentimento? Rischiereste la fine del Mondo e dell'Umanità? Questa è La Sindrome di Bob Dylan, strano,strano romanzo. Emanuele Podestà(Genova, 11 maggio 1987) già autore de La vera storia del fegato di C.Bukowski. casa editrice Habanero edizioni cod. ISBN 978-88-904928-0-8 prezzo copertina € 8.00 info podestyle@hotmail.it cell.3490722391